Lettori fissi

lunedì 25 marzo 2019

SUPERFIVE - Ocean Power Piatti Gel, amico della natura




Buongiorno !
Lavare i piatti non è un compito divertente per nessuno, quindi è importante prenderlo nel modo migliore e più efficiente possibile. Sii onesto, a nessuno piace lavare i piatti.
Dalla forza del mare arriva l’innovativo detergente per stoviglie Super5 composto principalmente da acqua di mare.

È da qualche giorno che uso Ocean Power piatti gel super concentrato e confermo le prime percezioni verso questo prodotto: pulizia efficacia contro lo sporco e nel contempo delicato con la tua pelle con un gradevole profumo.
La miscela di acqua marina e tensioattivi derivati da alcool naturali aumenta il potere sgrassante.
Trovo davvero comodo il tappo erogatore push che permette di dosare e di erogare il prodotto in modo semplice direttamente sulla spugna.



Occorre solo qualche goccia per fare tanta schiuma e avere dei buoni risultati quindi niente sprechi. Non mi lascia le mani secche e irritate, anche dopo un pieno carico di piatti.
Il detergente Ocean Power e dermatologicamente testato, quindi si può utilizzare tranquillamente anche senza guanti, è biodegradabile.


Disponibile in tre fragranze in confezione da 550ml: la mia, quella verde è alle alghe mediterranee poi c'è quella arancione al corallo e infine quella blu al sale marino.
Tutto il profumo del Mare! 

Ocean Power è amico della natura: il prodotto ritorna in mare biodegradandosi velocemente nel percorso fognario.
Con oceanpower hai sempre la garanzia di far brillare i tuoi piatti con solo una piccola dose di detersivo, grazie al suo potere sgrassante.
Mi è piaciuto molto, ora sono curiosa di provare le altre due profumazioni.

Ringrazio l'azienda SuperFive per avermi dato la possibilità di provare questo nuovo prodotto e auguro a voi buona giornata!


Facebook
Site

martedì 5 marzo 2019

Lierac, il potere della tua bellezza!


Buongiorno a tutti!
Uno degli incubi più frequenti di ogni donna è l'aspetto della cellulite. Se vuoi combattere questo problema, dovresti cercare trattamenti specifici per migliorare l'aspetto della tua pelle.
Sono una delle 40 tester scelte , che hanno provato in anteprima l'ultima innovazione snellente #LIERAC dei Laboratoires Lierac.

Nella confezione ho trovato un tubo con pratico applicatore,contenente 150 ml di un gel dal profumo floreale,con note di iris,rosa e gelsomino.Nel cuore degli attivi,un potente trio:
-Caffeina lipolitica
-WTB system
-Pro-irisina.
Per massimizzare l'efficacia del trattamento,insieme al gel ho trovato anche uno strumento di massaggio.Fatto in acciaio inox,il massaggiatore aumenta la sensazione di freddo e la funzione brucia grassi degli attivi.


Dopo un mese di prova #silhouetteperfetta
Ho una cellulite piuttosto intensa e ho deciso di concentrarmi prima sulle cosce esterne, poiché è più evidente quando mi siedo. 
TECNICA DI MASSAGGIO 

1.Pizzicotti profondi seguendo il metodo del Dott,Jacquet.Con le dite delle due mani unite,effettuare dei pizzicotti profondi e veloci sulla pelle detersa e asciutta delle zone da trattare
2.Drenaggio longitudinale. Applicare il prodotto sulle zone da trattare.Poi,utilizzando il massaggiatore,spazzolare avanti indietro su tutte le zone interessate.
3.Drenaggio circolare .Con il massaggiatore,disegnare dei cerchi dal basso verso l'alto sulle zone da trattare.
4.Pressioni intense.Con il massaggiatore,esercitare una decina di pressioni leggere sulle zone da trattare.

- Ho notato una differenza dopo il primo utilizzo
- Altamente assorbente, lascia la pelle morbida senza residui
- Continua a vedere i risultati anche se salto un giorno
- Un po 'di strada. Ho usato due volte al giorno per un mese e probabilmente hanno due mesi a disposizione.
- I risultati possono essere visti anche quando mi siedo!
- La cellulite era grande, malformata e grumosa, anche se non c'era pressione sulla mia coscia. Ora, se stringo parte della mia coscia, la cellulite è più piccola, più stretta, di dimensioni regolari e più liscia.

Raccomando questo marchio se vuoi sentirti una regina.

venerdì 1 marzo 2019

3 tradizioni di primavera in Romania

La Romania è un paese idilliaco pieno di tradizioni, costumi, l'inizio della primavera è segnato da molte feste affascinanti. Quando tutta la natura prende vita dopo i difficili mesi invernali, la Romania diventa una delizia sia per i locali che per i turisti.
Condividerò queste tradizioni primaverili per rivelare un pezzo del mio bel paese, il suo lato spirituale, per aiutarti a catturare un po 'della sua anima.


MARTISOR
Mărţişor è una festa tradizionale romena che celebra l'inizio della primavera. Si celebra il 1 marzo in Romania, Moldavia, Bulgaria e Macedonia. Il nome deriva dal diminutivo di "Marzo" (in rumeno Martie) ed ha il significato di "piccolo" o "caro Marzo".La tradizione vuole che in questo giorno gli uomini regalino alle fidanzate, alle mogli, alle figlie e alle sorelle dei piccoli amuleti (mărţişor).
Questi amuleti sono dei piccoli gioielli o oggetti decorati avvolti in un nastro rosso e bianco che le donne indossano di solito sul cappotto per tutto il mese di marzo. Se questi "mărţişor" sono accompagnati da tenerissimi bucaneve o anche da altri fiori, la gioia di "lei" sarà molto grande. 


Al giorno d'oggi, come ogni altra celebrazione che coinvolge una connotazione commerciale, "Martisor" si è trasformato in un business per molti che cercano di fornire e vendere sempre più roba ma questo non è in realtà una cosa negativa finché il significato è sempre lo stesso, il l'offerta è ancora più ampia e la gamma più varia.Offrendo un "martisor" a una donna, un uomo mostra la sua gratitudine,apprezzamento, amicizia e amore per quella particolare signora.

Il 1 ° marzo la Romania è davvero uno spettacolo, la scena di migliaia di piccole bancarelle con corde rosse e bianche intrecciate e ciondoli originali. Dai bellissimi pezzi fatti a mano ai ciondoli in argento, statuette ingegnose, amuleti ecologici, spille eleganti, cammei d'epoca o gioielli alla moda, i venditori espongono la loro merce offrendo agli uomini una vasta gamma di regali tra cui scegliere.

Il "Martisor" è solitamente indossato da ogni donna rumena per 9 a 12 giorni e poi, le sue corde rosso-bianco sono legate tra i rami di un albero. La leggenda dice che se l'albero sboccia, la persona che l'ha annodata avrà un anno meraviglioso.

BABELE
I primi 9 giorni di primavera si chiamano "Babe" e sono molto importanti per i rumeni.C'è una tradizione nel nostro paese, oltre a molti altri, che convince ogni singola persona a scegliere un giorno e se quel giorno sarà bello e soleggiato e così sarà l'anno intero per la persona che lo ha scelto."Babe" o il nome articolato "Babele" significa "vecchie signore" in rumeno e deriva da una tradizione agricola usata dalla gente per prevedere come andrà a finire l'anno.

Nelle zone rurali del paese, "Babele" ha oggi lo stesso significato che aveva una volta, pur essendo una parte essenziale nella vita dei contadini.La leggenda narra che il primo giorno di marzo sia il giorno della vecchia signora Dochia, un'antica divinità agraria che scalò le montagne con suo figlio (Dragobete) che indossava 9 cappotti. Il primo giorno ha iniziato a piovere e lei si è tolta una giacca, il secondo giorno ha fatto la stessa cosa che la pioggia non si è fermata e così ha continuato togliendosi tutti i suoi cappotti e finendo il congelamento tragico nella parte superiore della montagna.
Si presume che la storia sia avvenuta nei Monti Bucegi, nel cuore della Romania e, per quanto strano possa sembrare, le insolite figurine di rocce formate sulla cima dei Monti Bucegi (a 2200 m di altitudine) che incarnano le vecchie signore, sono stranamente collegate a questo leggenda.

40 MUCENICI


Il 9 marzo rappresenta il giorno dei 40 santi chiamati "Mucenici" (martiri) o "mosi" - vecchi. I "40 Mucenici" o "44 Mucenici" - in alcune zone del paese, sono celebrati da quasi tutti i rumeni. Le donne cuociono torte a forma umana per tutta la famiglia mentre alcune si recano in chiesa e sono date ai poveri. 
Nei distretti di Mehedinti e Gorj, fanno una torta con farina di grano e ci mettono dentro una moneta d'oro. La torta viene quindi tagliata a fette uguali, una per ogni membro della famiglia. Colui che trova la moneta sarà il più fortunato.
Il 9 marzo le persone, soprattutto gli uomini, dovrebbero bere 40 (44) bicchieri di vino e durante l'anno, il vino si trasformerà in sangue e potere.
"Mucenici" è una festa tradizionale con connotati religiosi, che rappresentano, nel calendario ortodosso, i 40 santi della città di Sevastia che sono stati bruciati vivi. Ci sono anche varie leggende dietro questa festa, ognuna delle quali rappresenta diverse aree del paese, ma alla fine i rumeni amano festeggiare e, considerando l'alto numero di occhiali pieni e il fatto che gli uomini considerano anche il 9 marzo come la festa degli uomini , puoi facilmente realizzare che "Mucenicii" diventerà una festa infernale fino a mezzanotte. 
Ciao a tutti,
un Mărţişor a ciascuna di voi 

Il Mărţişor più bello è un bucaneve, un fiore bellissimo e tenero, cinto da un laccetto di seta intrecciata, bianca e rossa.
Il rosso è il colore che in Romania è associato alla primavera, mentre il bianco è l'inverno innevato.